TORTA AL CIOCCOLATO MOOLTOOO CIOCCOLATOSA E... CRONACA DI UN SABATO MATTINA AL FORNO...

By lunedì, maggio 16, 2011

Il sabato mattina mi piace tantissimo. Il nano non va a scuola e, essendo le sue sorelle ormai grandicelle e parzialmente indipendenti, non devo alzarmi presto e posso poltrire un pochino mentre progetto le cose meravigliose che voglio fare... Io e il nano abbiamo i nostri riti: di solito ci alziamo dopo una mezz'oretta dall'uscita delle sorelle e ci prepariamo la colazione. Tazzone di latte con Nesquik e biscotti per lui e cappuccino con brioche per me. Da consumarsi lui davanti alla tv con i cartoni animati (cosa che gli è permessa appunto solo il sabato...) e io in cucina davanti alla pc curiosando tra i vostri blog. Dopo una mezz'oretta ci ritroviamo e decidiamo come usare la nostra mattinata libera.
Sabato ore 7,00 - sento le figlie che si alzano e mi giro per sonnecchiare ancora cinque minuti.
Ore ...? - sento con un'orecchio solo il nanetto che si infila nel lettone accanto a me, prima di svenire definitivamente...
Ore 9,30 - emergo lentamente da uno stato di coma dopo aver sognato di essere stritolata da un'anaconda. Apro gli occhi e scopro che l'anaconda è nel letto con me e mi sta stritolando veramente!
Ore 9, 32 - realizzo che l'anaconda è mio figlio che dorme abbarbicato alla mia schiena con le gambe attorcigliate intorno alla mia vita a mò di zaino e scopro che la forza adesiva di un ottenne sudato equivale assolutamente a quella del bostik...
Ore 9,35 - Mi districo dal nano-anaconda e mi rendo conto dell'ora tarda. Ma come ho fatto a dormire così tanto? Non mi succedeva da secoli! Altro che colazione tranquilla e progetti del sabato...
Ore 9,40 - Io e il nano siamo in cucina e decidiamo comunque di non rinunciare al rito della nostra colazione  in relax. Metto sul fuoco il bricco del latte, apro la porta della cucina ed esco in giardino. L'erba è fresca e il miei fiori sono coloratissimi e profumati. Sentendomi tanto "romantica donna inglese" mi chino ad annusare un grappolo di campanelle rosa e mi ritrovo a fissare un calabrone di almeno due etti e mezzo che ronza infastidito a due centimetri dal mio naso. Resto immobile sperando che non voglia assaggiarmi e per fortuna così è. Dopo avermi guardata con disprezzo (giuro) se ne va ronzando più forte di un elicottero.
Sono tramortita dalla spavento e mi giro a guardare il nano che nel frattempo è arrivato alle mie spalle,sperando in un po' di conforto... "poteva mangiarti la faccia" mi dice guardandomi con serietà.
Proprio il genere di conforto che mi serviva...
Ore 9,50 - rientriamo in cucina in tempo per assistere impotenti alla fuoriuscita del latte dal pentolino che era ovviamente rimasto sul gas...Come un kamikaze afferro il pentolino a mani nude ustionandomi quattro dita. Mollo il pentolino che cade rumorosamente a terra spargendo sul pavimento il latte che non era finito sul fornello. Le gatte arrivano di corsa e iniziano a leccare le piastrelle. Il nano, nel tentativo di soccorrere la sua ululante mamma scivola sulla chiazza di latte e ci finisce col sedere proprio nel mezzo...
Ore 9,55 - finalmente, dopo aver pulito il fornello, il sedere del nano, il pavimento, cacciate le gatte, fasciate le dita e scaldato nuovamente il latte riusciamo a fare colazione. Siamo un po' scossi...
Ore 10,05 - il progetto di questa mattina sarebbe quello di preparare una torta per la serata che trascorreremo con alcuni amici. L'idea è quella di fare una torta piena zeppa di cioccolato per smaltire gli ultimi avanzi di uova di Pasqua. Per alleggerirla un po' penso di fare un impasto utilizzando lo yogurt e lo stesso concetto dei muffin del post precedente.
Ore 10,15 - ci siamo lavati (io con qualche difficoltà viste le mie dita fasciate) e vestiti e ora stiamo raggruppando gli ingredienti per la nostra torta. Forse adesso le cose cominciano ad andare bene...
Ore 10,17 - scopro di non avere più yogurt in frigo.
Ore 10,18 - scopro di possedere solo due uova e la ricetta ne prevede tre.
Ore 10,20 - apro la credenza dove tengo le farine e scopro con orrore che qualcuno (chi!??) ha lasciato il barattolo dello zucchero aperto e ora è pieno zeppo di formiche. Una vera invasione. Una scena apocalittica.
Ore 10, 45 - dopo aver buttato lo zucchero, lavato il barattolo, svuotato la credenza e aver pulito da ospiti sgraditi ogni angolino decidiamo che non ci faremo abbattere e realizzeremo lo stesso una torta super...




INGREDIENTI
PER LA TORTA
un bicchiere piccolo di panna fresca (al posto dello yogurt, non sarà dietetica ma pazienza...)
tre bicchieri di farina (io ho usato una miscela per torte soffici)
due bucchieri di zucchero (senza formiche, io ho aperto un pacco nuovo)
due uova grandi
una bustina di lievito per dolci
200 grammi di cioccolato fondente

PER LA CREMA
200 grammi di panna fresca
200 grammi di cioccolato fondente

PER LA GLASSA E LA DECORAZIONE
200 grammi di cioccolato fondente
tre cucchiaiate di nutella
tre-quattro cucchiai di latte
ovetti di cioccolato

Ho preparato la torta sbattendo bene i tuorli con lo zucchero e la panna.
Ho aggiunto la farina setacciata con il lievito e il cioccolato fuso e lasciato raffreddare.
Ho montato a neve fermissima gli albumi e li ho aggiunti all'impasto con delicatezza stando bene attenta a non smontarli.
Ho infornato a 160 gradi per 40 minuti (fare sempre la "prova stecchino" prima di sfornarla, potrebbe volerci qualche minuto di più)  utilizzando una tortiera antiaderente con i bordi alti precedentemente imburrata e infarinata dal mio nanetto.

Per la crema abbiamo sciolto a bagnomaria il cioccolato. A parte il mio nanetto ha montato la panna con poco zucchero a velo. Ho unito delicatamente la panna al cioccolato utilizzando una spatola in silicone. Ovviamente la panna si smonterà un po'. La crema avrà la consistenza soffice di una mousse.

Abbiamo fatto raffreddare la torta, l'abbiamo tagliata a metà e l'abbiamo farcita con uno strato abbondante di crema. L'abbiamo richiusa delitatamente stando attenti a non fare uscire la crema.

Per la glassa abbiamo sciolto ancora il cioccolato con nutella e latte.
Abbiamo coperto per bene la torta con la glassa e abbiamo decorato con gli ovetti di cioccolato.
Abbiamo conservato al fresco fino a sera per far solidificare la glassa...

Nonostante le avversità affrontate e tenendo conto che nella mattinata è andata via la corrente tre volte, abbiamo ricevuto due telefonate da call center che volevano venderci un aspirapolvere e un abbonamento a una rivista, abbiamo rotto un bicchiere, abbiamo sparso panna montata fino al soffitto e ricevuto la visita di quattro vespe impazzite... siamo riusciti a preparare una torta niente male. Forse non proprio estiva ma, visto che a sera è arrivato anche un bel temporale (non ci siamo stupiti per niente...) la torta è stata apprezzata dai nostri ospiti che ci hanno fatto i complimenti!

PER CHI SI CHIEDESSE SE HO PENSATO DI CONSULTARE UN ESORCISTA LA RISPOSTA E' NO... DOPOTUTTO SI E' TRATTATO DI UN TRANQUILLO SABATO MATTINA QUI AL FORNO....

Anna

You Might Also Like

13 commenti

  1. Ho letto il titolo del tuo post e mi sono fiondata! Se ti dicessi che da oggi sono a dieta? Ma sabato la faccio anch'io, insomma... Provo a farla! Sperando pero' di avere un risveglio meno movimentato del vostro! ;-)

    RispondiElimina
  2. ammappate, che sabato di relax!!! la torta però è venuta perfetta!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Che divertente passare da te... alla fine della lettura del post mi ritrovo sempre con il classico sorrisino stupido sulla faccia... :-D
    Scene di vita quotidiana così movimentate quanto dolci!
    Un abbraccio a te e al tuo nano aiutante e bravissimo!

    RispondiElimina
  4. Alla faccia del relax!!!! pero' la torta e' una giusta rivincita a tutto quello che hai dovuto passare!

    RispondiElimina
  5. Che ridere...si lo so che non si ride sulle disgrazie degli altri, ma non posso resistere, l'hai raccontato in maniera esilarante. Però che capolavoro che ti è venuto nonostante tutto. bellissima!

    RispondiElimina
  6. Hi hi hi, e brava la mia amica, tu e il nano avete un concetto molto molto strano di sabato mattina in relax, ma sempre divertente, sei troppo simpatica anna.
    Bella anche la torta, e le dita come vanno? stai meglio?
    Ciao.

    RispondiElimina
  7. alla fine la torta è venuta davvero bella... spero che non siano arrivate le formiche ad assaggiarla...

    RispondiElimina
  8. Antonella: bè, la torta non è proprio dietetica ma lo diventa se riesci a non assaggiarla... Se la fai fammi sapere com'è venuta!!! Baci

    Littledesserts: già, proprio una mattinata rilassante...

    Sara: grazie, sono contenta di farti sorridere! Ricambiamo l'abbraccio!

    Arabafelice: in effetti la torta, per il potere magico del cioccolato, è stata un'ottima ricompensa. Era davvero cioccolatosissima....

    Franci: meglio riderci su! A volte ci sono di quelle giornate assurde in cui ti chiedi cos'altro ti potrà capitare...

    riccioli...: in effetti non è stata la mattinata che avevamo progettato :)... le dita stanno bene era solo una scottatura superficiale!

    Manuela: grazie... le formiche non si sono azzardate ad avvicinarsi: quelle fetenti hanno visto che brutta fine hanno fatto le "colleghe" e si sono tenute alla larga!!!

    RispondiElimina
  9. Ciao Anna..quanto è golosa questa torta??
    Riguardo le posate io le ho sempre trovate nei negozi di casalinghi quindi prova a guardare lì.
    Se ti serve ti dico la marca.

    Buona giornata
    Silvia

    RispondiElimina
  10. prima di tutto grazie per la visita su fb.. complimenti per le tue splendide ricette.. mi sono fermata giusto appunto su una delle tue migliori creazioni cioccolatose a presto sim,my

    RispondiElimina
  11. buonaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  12. sono capitata qui x caso e a leggere il tuo post mi hai fatto ridere non per ridere delle tue disavventure ma di come tu sei autoironica ...poi la torta supercioccolatosa ti è venuta prorio bene e aggiungi anche me alla lista di quelle che nella dispensa hanno il cicoccolato di vari gusti ,forme etc ed è capace di far fuori una tavoletta come fosse un bicchiere di acqua....ciao

    RispondiElimina

Lasciami un commento!