CUORICINI MORBIDI ALLA RICOTTA CON LAMPONI E CREMA PASTICCERA... LA NUVOLA DELLE 12 E 50

By martedì, maggio 08, 2012


Conoscete la nuvola delle 12 e 50?
No? Se non la conoscete probabilmente non avete figli in età scolare che escono alle 13.
Oppure, se i vostri bambini escono da scuola in un'altro orario la nuvola sarà quella delle 12 e 30 oppure delle 15 e 50.
In ogni caso la nuvola si presenterà sempre più o meno dieci minuti prima dell'uscita dei vostri bimbi.
Il modus operandi è sempre lo stesso.
La nuvola resta accuratamente nascosta mentre vi state preparando per uscire. Probabilmente avrà dei complici (il sole e altre nuvolette leggere e dall'apparenza inoffensiva) che si daranno da fare per creare un'illusione di caldo e serenità.
Quando uscirete di casa indosserete sicuramente delle ballerine senza calze e una camicetta leggerissima che svolazzerà nel venticello tiepido.
Indosserete gli occhiali da sole perchè la luce sarà accecante.
E' sicuro che nella vostra borsa non ci sarà un ombrello pieghevole.
Sarà solo quando sarete vicini alla scuola di vostro figlio (e comunque troppo lontane da casa per poter tornare indietro) che la subdola nuvola comincerà a farsi vedere.
Spunterà all'improvviso, nera e minacciosa, coprirà il sole e voi vi chiederete dove fosse nascosta fino a quel momento. Nessuno lo ha mai scoperto.
Vi sembrerà quasi di sentire la sua risata mentre si gonfia e diventa sempre più nera.
Tutti i genitori fermi davanti a scuola cominceranno a guardare nervosamente l'orologio mentre l'aria diventa sempre più fredda.
- Ce la faremo a non bagnarci?
- Hai per caso un'ombrello in più?
- Ma c'era il sole quando sono uscita di casa!
Il venticello diventerà bora e i genitori si guarderanno sgomenti, con i capelli in piedi che volteggiano davanti alla faccia e la consapevolezza di non avere speranze.
Alle 12 e 55 il primo tuono squarcerà l'aria mentre la luce va pian piano scemando.
Alle 12 e 58 le prime gocce grandi come palle da tennis.
Alle 13, mentre una marea di bambini urlanti si precipita fuori da scuola, secchiate d'acqua gelida si riversano su di loro e sugli ormai rassegnati genitori.
Alle 13 e 2 minuti la scena è catastrofica: bimbi strillanti e fradici e mamme che hanno ormai solo un vago ricordo della piega fatta solo quella mattina dal parrucchiere corrono verso le macchine e le rispettive abitazioni.
Clacson, urla e risate (solo dei bambini).
In questo marasma sono solo in due a ridere sotto i baffi: la nuvola delle 12 e 50 e la solita nonna previdente che cammina impettita sotto un enorme ombrello color verde pistacchio, soddisfatta di essere stata, ancora una volta, previdente.




INGREDIENTI
(l'impasto, morbidissimo, è quello dei muffin alla ricotta)
250 ricotta morbida
200 gr di farina per dolci
100 gr di frumina
200 gr di zucchero
4 uova
100 gr di burro
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
scorza di limone grattugiata

PER LA CREMA 
100 ml di panna fresca
150 ml di latte fresco
1 baccello di vaniglia
1 uovo intero
20 gr. di farina
75 gr. di zucchero
1 pizzico di sale

PER DECORARE
un cestino di lamponi freschi
zucchero a velo



Montare la ricotta con lo zucchero fino a ottenere una crema spumosa.
Aggiungere un uovo alla volta sempre lavorando con le fruste alla massima velocità.
Aggiungere la scorza di limone e il burro fuso e lasciato raffreddare.
Continuare aggiungendo la farina, la frumina, il lievito e la vanillina abbassando la velocità delle fruste e lavorando giusto il tempo di amalgamare il tutto.
Dovete ottenere un impasto ben sodo, con la consistenza di una mousse.

Imburrare e infarinare uno stampo per dolcetti a forma di cuore (io ne ho usato uno in silicone comodissimo, con un leggero incavo perfetto per la farcitura con la crema) e riempire gli spazi per tre quarti.
Infornare in forno già caldo a 180 gradi per circa 15-20 minuti (dipende dalla potenza del forno, fate sempre la prova stecchino).

Lasciateli raffreddare bene e intanto preparate la crema pasticcera.

Mettere in un pentolino il latte, la panna e il baccello di vaniglia aperto e portare quasi a bollore..
Nel frattempo in un altro pentolino sbattere bene le uova con lo zucchero e il pizzico di sale.
Aggiungere la farina setacciata e mescolare ancora un po', poi aggiungere il latte tutto di un colpo versandolo da un passino a maglie fitte.
Mettere a fuoco bassissimo mescolando sempre con una frusta a mano.
Spegnere quando la crema si è addensata bene e lasciarla raffreddare.


Decorare ogni cuoricino con un bel ciuffo di crema pasticcera e un lampone.
Spolverizzare infine con poco zucchero a velo.



Con questa ricetta partecipo al contest di Delizie da Mille Una Notte: Tante idee per un buffet., sezione dolci.

You Might Also Like

25 commenti

  1. devono essere buonissimi e bellissimo il tuo racconto sulla "nuvola" delle 12.50!

    RispondiElimina
  2. ciao cara, ti andrebbe di partecipare con questa ricetta al mio contest?
    http://dolcizie.blogspot.it/2012/04/lalbero-goloso-una-dolce-raccolta.html
    SAmaf

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo! appena ho un attimo vengo a vedere e aggiungo il banner!

      Elimina
  3. Anna ti prego, ti supplico... mandamene un vagone!!!!
    -.-'

    Diana

    RispondiElimina
  4. ma sono bellissimi posso copiare? ti hao su fb ma gia ti seguivo un bacio

    RispondiElimina
  5. ciao riscrivo il commento non so se l ha pubblicato ....dicevo che sono bellissimi e li provo....ti ho visto nel gruppo su fb ma gia ti seguivo...un bacio

    RispondiElimina
  6. Anna, sono deliziosi, grazie per aver partecipato al mio contest. Baci Alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un piacere partecipare al tuo contest, sembra fatto per me! (in effetti è il mio lavoro...) Conto di partecipare con altre ricette, giusto il tempo di tirarle fuori!
      baci

      Elimina
  7. Ciao cara scusa se sono mancata sul tuo blog ma ero incasinata..appena ho visto questi buoni dolcetti sono corsa da te...mmmm che delizia..appena puoi passa da me baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola! Grazie di essere passata! faccio al più presto un salto da te!

      Elimina
  8. i dolcini sono fantastici, mi sono salvata la ricetta e il tuo racconto e straodinariamente vero...sei fortissima, un abbraccio Lory

    RispondiElimina
  9. Io la chiamerei nuvoletta Fantozziana! E' la stessa nuvoletta che si prepara per gli unici giorni che si è a casa, tipo il fine settimana, e si vorrebbe fare una giratina o magari andare al mare! Questi dolcetti sono una delizia per gli occhi e, ovviamente, per il palato. Scusa ma non ho ben capito la "formazione" del tuo stampo in silicone. Secondo te lo posso trovare anche in questi meandri desolati? Un abbraccio Paola

    RispondiElimina
  10. Come mai mi sono riconosciuta in questa descrizione???...toccherà dare la caccia a quella nuvola o munirci di ombrello 4 stagioni!!

    Ottimi questi cuoricini, si intuisce la sofficità!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  11. meravigliosa mamma-scrittrice!!!!
    Un caro abbraccio... dolcini favolosi...
    Silvia

    RispondiElimina
  12. Oh mamma mia che goduria!!! Mi piacerebbe mordere una nuvola come queste adesso ;-) Bravissima!

    RispondiElimina
  13. Io conosco la nuvola del sabato e della domenica..sembra che timbri il cartellino, immancabile ogni weekend :D
    Sono troppo teneri questi cuoricini, che buoni!!
    :)

    RispondiElimina
  14. mmmmmmhhhhh da provare assolutamente! Sono venuti benissimo.

    RispondiElimina
  15. Ciao Anna,
    Sono arrivata fin qui per puro caso... ma ho lettola tua descrizione.. e mi é venuto un colpo al cuore..
    Spiego. Sono stanca del mio lavoro e da tempo sto maturando l'idea di cambiare radicalmente... Volevo insegnare la mia cucina, e andar a cucinare a domicilio... Sto maturando questa idea da tempo... ma non so se mi andrà bene o no...
    Ma ti dico che sono stufa del mio lavoro, per dire la verità non riesco più a svolgere con una certa tranquilità...
    Sono contenta che per te sia andata bene.. Chi sa puo diventare una nuova vita anche per me???
    Nella vita bisogna aver il coraggio di rischiare... altrimente non possiamo mai sapere...
    Restiamo in contatto??
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
  16. Bellissimi Anna!!
    Da mangiare ancora prima con gli occhi!!
    un bacione grande

    RispondiElimina
  17. Leggendo la tua descrizione ho riso tantissimo, sembrava che stessi parlando di me!!!!! Abbiamo 3 cose in comune: la nuvola nera, il figlio che esce da scuola alle 13 e la passione per la cucina. Questi cuoricini sono spettacolari!!!

    RispondiElimina
  18. Ciao, vedo che ami i contest: vieni a farti un giro nella pagina CONTEST ADVISOR http://torsolo-di-mela.blogspot.it/p/contest-advisor.html Ne troverai tantissimi, sempre aggiornati. Ti aspetto!!!

    RispondiElimina

Lasciami un commento!