POLPETTINE SVEDESI

By giovedì, gennaio 25, 2018 , , , , ,


Ci sono mattine in cui davvero faccio fatica a mettermi in moto.
Oggi è una di quelle mattine.
Sveglia dalle cinque per un mal di testa noioso, ho provato a girarmi e rigirarmi senza riuscire a riprendere sonno, troppo pigra e intontita per alzarmi e prendere un analgesico, speranzosa che il mal di testa sarebbe passato da solo. Ovviamente non è accaduto.
Alle sei ero in cucina, stordita e confusa, ad aspettare che il caffè salisse dalla caffettiera.
Due caffè e un analgesico dopo (accompagnati da cinque biscotti al cioccolato) sto meglio ma resto confusa e intontita.
Temo sarà così per tutto il giorno.
Probabilmente sarà uno di quei giorni in cui lavorerò con la stessa energia di un bradipo con l'influenza, farò cadere il cellulare millemila volte e dimenticherò di preparare il pranzo (sì, mi succede, sono una madre degenere).
Uno di quei giorni in cui dovrò attingere dalle scorte del mio congelatore e metterò a scaldare uno dei tanti frutti dei miei momenti di cucina compulsiva.
Non so se capita anche a voi ma a volte, specie di domenica, vengo assalita dal morbo della casalinga conservina e cucino enormi quantità di cibo che poi infilo negli appositi contenitori, etichetto e conservo nel congelatore.
Grandi pentoloni di ragù, spezzatini, polpette, arrosti già affettati, verdure e sughi per la pasta.
Queste scorte sono un po' la mia coperta di Linus, mi danno serenità.
In effetti ho già tirato fuori un fantastico ragù (se volete qui c'è la mia ricetta collaudata), in dispensa ci sono le tagliatelle e oggi è arrivata la cassetta della frutta e verdura con insalata croccante e cetrioli.
E anche per oggi siamo a posto!

E voi? Come sopravvivete alle giornate no? Come gestite il lavoro e la famiglia, in particolare i pasti della famiglia?


********




Un piatto che non manca mai nel mio congelatore sono le polpette, le adoro perchè si possono preparare davvero in mille modi diversi.
Queste sono un po' particolari, la ricetta è quella delle tipiche polpettine svedesi e sono perfette accompagnate con del pane nero oppure con del riso in bianco.
Ricetta e foto sono state pubblicate qualche tempo fa sulla rivista Nordlys ma non le avevo ancora condivise qui sul blog.
Provatele, sono davvero buonissime!

INGREDIENTI
300 grammi di carne macinata di manzo
200 grammi di carne macinata di maiale
2 fette di pane bianco lasciato ammorbidire nel latte e ben strizzato
mezza cipolla tritata finemente
1 uovo intero
prezzemolo fresco (oppure coriandolo) tritato finemente
aneto fresco tritato finemente
sale
pepe 
olio per friggere

Per la salsa:
600 millilitri di brodo di pollo
(in alternativa va bene anche un buon brodo di verdura)
3 cucchiai rasi di farina setacciata
2 cucchiaini abbondanti di senape forte
1 cucchiaino abbondante di salsa Worcerstershire
4 cucchiai di panna fresca
una noce di burro
sale 
pepe

In una ciotola mescolare la carne, il pane, la cipolla, l'uovo, metà delle erbe aromatiche, sale e pepe.
Formare delle polpettine e friggerle nell'olio ben caldo.
In un'altra padella sciogliere a fuoco dolce il burro e unire la farina setacciata mescolare bene e dopo un minuto unire a filo il brodo ben caldo, sempre mescolando.
Dopo un paio di minuti unire la salsa Worcerstershire, la senape e la panna.
Regolare di sale e pepe e unire le polpettine, lasciando insaporire per un paio di minuti.
Assaggiate la salsa e, in caso, aggiungete ancora un po' di salsa Worcerstershire e/o di senape, secondo il vostro gusto.
Servire le polpettine ben calde cosparse con le erbe aromatiche tenute da parte.



You Might Also Like

1 commenti

Lasciami un commento!